Laser KTP

Cos’è il Laser KTP e in quali trattamenti viene utilizzato presso il Centro Salute di Piantedo

 

Specifiche laser KTP

L’emissione di luce di questo laser è assorbita selettivamente dal sangue nella banda di colori dal rosso al viola.
L’assorbimento a livello dei capillari sanguigni provoca una aumento della temperatura con la conseguente coagulazione del vaso.
Dopo qualche tempo i capillari sono riassorbiti dall’organismo sino alla loro scomparsa.

Indicazioni

Beneficiano di questo trattamento le patologie vascolari superficiali e anche le iperpigmentazioni, in particolare:

Va molto bene per i capillari fini e superficiali che non possono essere incanulati con l’ago della scleroterapia.
I vasi venosi che vengono trattati hanno colori variabili dal rosso al viola e possono essere di piccole o grandi dimensioni.
Anche le iperpigmentazioni, ovvero gli accumuli di pigmento della pelle (macchie solari, macchie senili, lentiggini) possono essere trattate positivamente con il laser KTP.
Gli accumuli di pigmento non vanno confusi con le lesioni pigmentate cellulari (nevi) che, se indicato, devono essere rimosse completamente con il normale bisturi.

Prima della seduta

Evitare assolutamente l’esposizione ai raggi solari e/o a lampade U.V.A. nelle settimane precedenti al trattamento
Non assumere farmaci che aumentino la sensibilità della pelle alla luce.

Dopo la seduta

Dopo il trattamento è necessario applicare una pomata antibiotica per alcuni giorni fino alla guarigione.
La zona trattata andrà ben idratata con le opportune creme dermatologiche e protetta con filtri solari ad alta protezione, l’arrossamento scompare nel giro d’alcune settimane.

 

© Copyright Centro Salute Poliambulatori di Piantedo (SO) - Powered by Timetocomm

Centro Salute Poliambulatori Srl - Direttore Sanitario Dr. Ezio Corbellini
Via Colico 43/A 23010 Piantedo ( Sondrio) T +39 0342 682132 – F +39 0342 682129- W www.centro-salute.org E info@centro-salute.org - Privacy Policy
Cap. Soc. €20.000,00 – CF/PI 00895700144 Reg-le n.2696del 22/05/89 e n. 202 del 23/04/96