Iniezioni Intravitreali per Occlusioni Vascolari Retiniche

Trattamento con Ozurdex

Di cosa si tratta

Questa rappresenta la prima terapia farmacologica corticosteroidea studiata per le occlusioni vascolari retiniche (RVO).

occlusione venosa retinica

E’ il primo delivery system intraoculare, a lento rilascio per avere un effetto prolungato del principio attivo fino a 6 mesi e successivo  riassorbimento spontaneo.
Il trattamento con Ozurdex ha dimostrato essere in grado sia di determinare un miglioramento dell’acuità visiva negli occhi affetti da RVO, sia di ridurre il rischio di un’ulteriore perdita della vista.

Come si somministra

Ozurdex è un impianto a forma di cilindretto che viene iniettato nell’occhio. Ciascun impianto è fornito in un applicatore e contiene 700 microgrammi del principio attivo, desametasone.
Gli impianti di Ozurdex vengono applicati uno per volta, mediante iniezione direttamente nell’umore vitreo.

Considerando che Ozurdex ha una frequenza di somministrazioni sensibilmente inferiore agli schemi posologici degli altri trattamenti attualmente utilizzati, l’utilizzo di Ozurdex si può pertanto considerare come una strategia che riduce il numero di interventi necessari da parte degli oculisti.

 

Cosa sono le Occlusioni Venose Retiniche

Rappresentano una causa importante e acuta di calo della vista e di maculopatia. In entrambi i casi il sintomo principale è costituito da un offuscamento improvviso della vista più o meno completo, a secondo del tipo di lesione.

Si verifica quando l’occlusione riguarda la vena centrale retinica (occlusione venosa retinica centrale) o uno dei suoi rami (occlusione venosa retinica di branca). Le occlusioni possono essere ischemiche o non ischemiche.
L’ostacolo al deflusso sanguigno venoso determina la conseguente fuoriuscita di sangue, edema e sostanze di vario tipo dal capillare stesso. 

Fattori predisponenti sono considerati l’età, l’ipertensione, il diabete, il fumo e alcuni disordini della coagulazione sanguigna (trombofilia, iperomocisteinemia).

Le alterazioni del fondo retinico consistono essenzialmente in emorragie e essudati biancastri (principalmente edema e proteine) lungo il decorso del vaso venoso interessato o in tutto il polo posteriore retinico nel caso dell’occlusione venosa centrale.
L’edema coinvolge spesso la regione maculare causando maculopatia e deficit funzionale visivo. Inoltre il calo della vista è più o meno grave in base al grado della lesione.

 

© Copyright Centro Salute Poliambulatori di Piantedo (SO) - Powered by Timetocomm

Centro Salute Poliambulatori Srl - Direttore Sanitario Dr. Ezio Corbellini
Via Colico 43/A 23010 Piantedo ( Sondrio) T +39 0342 682132 – F +39 0342 682129- W www.centro-salute.org E info@centro-salute.org - Privacy Policy
Cap. Soc. €20.000,00 – CF/PI 00895700144 Reg-le n.2696del 22/05/89 e n. 202 del 23/04/96