Check up senologico

Il tumore al seno colpisce un donna su otto. In molti casi, però, si può prevenire o comunque diagnosticare in fasi molto precoci.

 

Cosa si può fare al Centro Salute?

  • Visita Senologica
  • Ecografia al seno
  • Elastosonografia
  • Test genetici Brca1 e Brca2 (Predisposizione genetica del tumore al seno)

Medico Responsabile: Dr Valenti Francesco.

Un check-up senologico è fondamentale quando si riscontrano:

•noduli palpabili

•modificazioni di forma e volume del seno
secrezioni del capezzolo
• processi infiammatori, traumi

Cosa è l’elastononografia?

L’elastosonografia è una tecnica ecografica innovativa che permette di ottenere informazioni sulla durezza e l’elasticità dei tessuti molli o dei noduli. I noduli tumorali sono solitamente più duri rispetto a quelli normali: l’elastosonografia è in grado di rilevare i noduli più duri e quindi quelli più soggetti a malignità.

Tale tecnica in campo senologico è utile per la diagnosi differenziale tra patologia benigna e neoplastica e per la scelta di opportune strategie clinico-chirurgiche.

L’esame è facilmente eseguibile con tempi di esecuzione brevi e permette, spesso, di ridurre il ricorso a procedure invasive nei casi di noduli della mammella che appaiono dubbi alla mammografia ed alla tradizionale ecografia inoltre consente di riconoscere, come carcinomi, alcune lesioni nodulari senza segni caratteristici di malignità all’ecografia standard.

L’elastografia potrebbe pertanto ridurre i falsi positivi e la richiesta di procedure interventistiche.

Prevenire è importante

Il tumore del seno colpisce un donna su otto. In molti casi, però, si può prevenire o comunque diagnosticare in fasi molto precoci.

Ogni anno in Italia vengono diagnosticati 48.000 nuovi casi: il tumore del seno è il più frequente nel sesso femminile. Grazie, però, ai continui progressi della medicina e agli screening per la diagnosi precoce, nonostante il continuo aumento dell’incidenza, di tumore del seno oggi si muore meno che in passato.

Sono stati identificati molti fattori di rischio, alcuni modificabili, come gli stili di vita, altri invece no, come l’età (la maggior parte di tumori del seno colpisce donne oltre i 40 anni) e fattori genetico-costituzionali. Tra gli stili di vita dannosi si possono citare, per esempio, un’alimentazione povera di frutta e verdura e ricca di grassi animali, il vizio del fumo e una vita particolarmente sedentaria.

Ci sono inoltre alcuni fattori legati alla vita riproduttiva che possono influenzare il rischio di tumore del seno: un periodo fertile breve (prima mestruazione tardiva e menopausa precoce) e una gravidanza in giovanissima età sono protettive, così come l’allattamento per oltre un anno.

Il 5-7% circa dei tumori del seno è ereditario, legato cioè alla presenza nel DNA di alcune mutazioni nei geni BRCA1 e BRCA2.

© Copyright Centro Salute Poliambulatori di Piantedo (SO) - Powered by Timetocomm

Centro Salute Poliambulatori Srl - Direttore Sanitario Dr. Ezio Corbellini
Via Colico 43/A 23010 Piantedo ( Sondrio) T +39 0342 682132 – F +39 0342 682129- W www.centro-salute.org E info@centro-salute.org - Privacy Policy
Cap. Soc. €20.000,00 – CF/PI 00895700144 Reg-le n.2696del 22/05/89 e n. 202 del 23/04/96