skip to Main Content

VNUS CLOSURE FAST (Trattamento  endovascolare con energia a radiofrequenza)

Presso il Centro Salute di Piantedo si esegue il Trattamento endovascolare mininvasivo con Radiofrequenza per il trattamento delle Safene in presenza di insufficienza venosa.

Medici Responsabili

La procedura di ablazione endovenosa con radiofrequenza ( o  VNUS closure fast) è un trattamento sulle vene minimamente invasivo utilizzato per trattare la  Grande Safena, la Piccola Safena e altre vene superficiali.

Si effettua mediante l’inserimento di un catetere a radiofrequenza controllata che emette energia RF per scaldare la vena. Questo provoca il collasso della vena e la sua conseguente chiusura.

La procedura VNUS closure ( precedente alla VNUS Closure Fast) è stata approvata dall’FDA fin dal 1999 e sono state eseguite più di 250.000 trattamenti in tutto il mondo.

Può essere eseguita in un ambulatorio chirurgico sotto anestesia locale.

Vnus Closure Fast - Dr Corbellini - Piantedo
catetere vnus closure fast

Fasi della procedura

  • Si esegue il mappaggio delle vene da trattare con ecocolordoppler
  • Si inserisce il catetere a radiofrequenza mediante una mini-incisione sotto il ginocchio per la Grande Safena e sopra la caviglia per la Piccola Safena
  • Si infiltra la soluzione anestetica ( per tumescenza) lungo il decorso della vena
  • Si applica l’energia a radiofrequenza per scaldare la vena e farla collassare
  • Normalmente si chiede ai pazienti di camminare subito dopo la procedura. Il camminare riduce la pressione sulla vena e minimizza il rischio di complicanze
  • Le calze di compressione si consigliano per una circa una settimana dopo il trattamento

Vantaggi

  • Intervento mini-invasivo
  • Ha un indice di successo (senza reflusso nella vena) superiore al 90% nel follow up a due anni.
  • I pazienti possono camminare subito e generalmente riprendono la loro normale attività in uno o due giorni
  • L’efficacia di questa procedura è altamente stabile nel tempo: tra i pazienti che non mostrano reflusso dopo un anno più del 92 % ne è priva anche al follow up del quinto anno.
  • Quasi completa assenza di dolore post-operatorio
  • Riduzione del numero e delle dimensioni delle cicatrici
  • Comparato con la chirurgia tradizionale delle safene( Stripping) si hanno risultati uguali ma con una ripresa molto più rapida

Effetti collaterali

  • Possibili piccoli lividi, gonfiore, formicolio sono solo temporanei.
  • Le trombosi venose profonde sono una complicazione molto rara

Domande Frequenti

E’ un intervento doloroso?

Il dolore è molto lieve o assente dopo la procedura.

Quanto rapidamente si possono riprendere le normali attività?

Si cammina subito dopo la procedura e le normali attività riprendono entro un paio di giorni. La ripresa è molto più veloce rispetto a quella dopo lo strappamento tradizionale.

Quanto rapidamente miglioreranno i sintomi?

Molti pazienti notano un sollievo immediato dei sintomi tra cui dolore,pesantezza e stanchezza alle gambe. I benefici completi si ottengono entro 1-2 settimane.

In cosa si differenzia questo intervento dallo strappamento tradizionale?

Durante lo strappamento si praticano incisioni sull’inguine e sul polpaccio attraverso le quali si fa passare uno strumento nella vena e questa viene estratta dalla gamba. Con il trattamento VNUS CLOSURE FAST si inserisce il catetere a radiofrequenza mediante una mini-incisione sotto il ginocchio per la Grande Safena e sopra la caviglia per la Piccola Safena e la vena viene occlusa e lasciata dov’è. Quest’ultima procedura è mininvasiva ed evita il dolore e gli ematomi associati allo strappamento.

E se in futuro dovessi avere bisogno della vena per un intervento di bypass?

Si vanno a trattare solo le vene danneggiate che non sono adatte per l’intervento di bypass.

I chirurghi utilizzeranno altri vasi sani in caso di intervento di bypass.

Back To Top